La Xylella colpisce anche le viti da vino
18/09/2017 contenitoripervino

XYLELLA

colpisce anche le viti da vino

La Xylella fastidiosa

La Xylella fastidiosa è un batterio non sporigeno gram-negativo che appartiene alla famiglia delle Xanthomonadaceae. Per diffondersi, si annida in alcuni insetti vettori (Cicaline, famiglia Cicadellidae) che con il loro apparato boccale acquisiscono il batterio delle piante infette e lo trasmettono a quelle sane.
Le foglie delle viti colpite virano dal giallo e al marrone, e cadono precocemente dalla vite.

La Xylella fastidiosa colpisce diverse centinaia di piante, molte delle quali sono piante a scopo agricolo e ornamentale, come ad esempio l’olivo, le viti, gli agrumi e la quercia.

La Xylella si instaura e si moltiplica nello xilema delle piante, ovvero nei vasi conduttori, andando a costituire una sorta di gel che ostruisce l’intero apparato conduttore della pianta, non consentendo un sufficiente e regolare flusso di acqua e sali minerale.

Il batterio nella sottospecie fastidiosa fastidiosa è stata rinvenuta in 13 piante di uva da vino di varietà Monastrell, Parellada, Macabeu e Manto Negro.

Xylella in Europa

A Maiorca sono stati registrati i primi casi eurepei di Xylella fastidiosa su viti da vino. La notizia, diffusa da media locali, è stata confermata all’ANSA dalla Comunità autonoma delle Isole Baleari.

Nei laboratori di Valencia si sta procedendo con le analisi e solo tali risultati saranno in grado di identificare il ceppo del batterio, il cui insediamento in Europa è stato rilevato per la prima volta nel 2013 negli olivi pugliesi.

La Xylella è stata anche trovata su altre tipologie di piante in Francia (Corsica e Costa Azzurra), in Germania (Sassonia), alle Baleari e nella regione di Valencia in Spagna.

Questo batterio negli Stati Uniti causa da anni la cosiddetta malattia di Pierce, per la cui ricerca, prevenzione e contenimento gli stati della Napa e della Sonoma Valley vengono spesi in media 104milioni di dollari all’anno.
Ad oggi non esiste cura.

 

 

Xylella in Italia

Il Ministero delle Politiche agricole ha annunciato che il ceppo di “Xylella Fastidiosa”, che ha danneggiato gli ulivi del Salento, non è pericoloso per la vite.

Ora è quanto mai necessario che Ministero e Regione tengano alta la guardia in vista della riunione di Bruxelles del 17-18 settembre, dalla quale ci attendiamo la definitiva eliminazione di ogni vincolo sul vitivinicolo.

I NOSTRI PRODOTTI

Vuoi saperne di più?

SCRIVICI