Viticoltura di precisione per una vendemmia migliore
06/10/2017 contenitoripervino

VITICULTURA DI PRECISIONE

per una vendemmia migliore

Negli ultimi giorni si sta parlando molto di viticoltura i precisione, o più genericamente agricoltura di precisione, ma di cosa si tratta?
Queste tecniche di gestione della vigna consentiranno di digitalizzare la viticoltura, permetteranno di uniformare la vendemmia, produrre maggiori quantitativi di uva oppure di aumentarne la qualità.

Con il termine digitalizzazione non si intende un allontamento dell’uomo dal vigneto, ma ci si riferisce ad un aiuto che la tecnologia fornirà all’uomo. Quando ci si trova a gestire centinai di ettari di terreno non si riesce ad avere un controllo diretto su ciascuna pianta, con l’ausilio della tecnologia questo diventa possibile.

La viticoltura di precisione consente di massimizzare i propri obiettivi in quanto consente di gestire ogni singola vite in maniera differenziata, fornendo a ciascuna pianta la cura di cui necessita.
Pensate ai vantaggi che se ne possono trarre quando si è in presenza di vigneti parcellizati, in cui alcune piante si trovano su un suolo pianeggiante altri collenari, con terreni sabbiosi o meno, più o meno ventilati.

Viticoltura di precisione: attuazione

Chi volesse approcciarsi a questa nuova gestione del vigneto deve procedere con la mappatura della vigna tramite Gps. Tramite il tracciamento si ottiene la mappa di vigore, una mappa digitale nella quale viene mostrato lo stato di vigore di ciascuna vite.

Ogni pianta verrò curata in modo specifico a secondo del suo stato di salute e dello stadio fenologico nelle seguenti fasi: concimazione, difesa, sfogliazione e vendemmia.

Mappa di vigore: come ottenerla?

Ci sono varie metodologie per otterne la mappa di vigore; vi mostreremo le 4 principali:

  • Proximal sensing
    questo metodo studia la fluorescenza della clorofilla, tramite la correlazione che c’è tra la luce che riflettono le foglie della pianta eil vigore della vite. Per farlo è necessaria una telecamera multifunzionale che viene montata su una macchina (quod) che percollere i filari e ne crea una mappatura.
    E’ un metodo piuttosto lungo ed ha un costo per ettaro che si aggira intorno ai 70€.
  • Drone
    E’ uo strumento molto accurato per la mappatura ma ha dei costi ancora molto elevati.
  • Ultraleggero
    Le ripresee aeree forse sono il miglior compromesso qualità prezzo. Hanno una buona resa per quanto concerne l’accuratezza e non sono troppo dispendiose se il passaggio di un ultraleggero viene diviso tra varie aziende agricole. In questo modo il costo ad ettaro è di circa 40€.
  • Satellite
    Le mappe si trovano in maniera gratuita, vengono fornite anche dallo stesso Google, sono aggiornate spesso ma non molto accurate.

Per la viticoltura di precisione le mappe devono essere accurate e consentire di carpire lo stato di salute delle piante, devono essere realizzaete più volte nel corsodi una stagione, perchè il clima, eventuali malattie possono influire in maniera tempestiva sul vigore della pianta.

I NOSTRI PRODOTTI

Vuoi saperne di più?

SCRIVICI